14 Aprile 2021 22:15

Single Blog Title

This is a single blog caption

STEFANO BANFI IN ESCLUSIVA SU CARONNESE.COM

“PER GIOCARE IN CATEGORIE IMPORTANTI CI VUOLE SACRIFICIO”

Dalla Pro Patria alla Caronnese, passando per la Castellanzese. Sotto i riflettori Stefano Banfi

Stefano Banfi

 

Stefano Banfi, attaccante classe 2000, è arrivato quest’anno alla Caronnese. Il 20enne (compie gli anni il 26 agosto, ndr) è reduce dalla stagione con la Castellanzese, ma è di proprietà della Pro Patria.
Giovane, anzi giovanissimo: prima di approdare a Caronno Pertusella, Stefano dove hai giocato?
Ho iniziato coi primi passi nel Settore Giovanile dell’Inter dai Pulcini, per quattro anni di fila, fino agli Esordienti. In seguito sono stato alla Pro Patria. Nel mondo dei “grandi” ho giocato in Eccellenza nel Verbano e l’anno scorso in serie D alla Castellanzese.
Qual è il tuo obiettivo per quest’anno, a pochi mesi dal termine?
Il mio principale obiettivo è di dimostrare di meritare questa maglia ed essendo un attaccante quello di fare più goal possibili.
Sei giovanissimo anche tu, ma cosa consiglieresti ai più piccoli che vogliono iniziare col mondo del calcio?
Pur essendo anche io giovane credo che per poter giocare in categorie importanti prima di tutto ci debba essere amore, dedizione e sacrificio per questo sport.
Che rapporto c’è tra te e mister Gatti?
Ho un bellissimo rapporto di rispetto e fiducia reciproca.

Che obiettivi ha la Caronnese questa stagione?
Non bisogna porsi limiti: mancano ancora tante partite e come sappiamo nel calcio può sempre accadere di tutto. La nostra squadra lavora tutti i giorni per ambire a traguardi straordinari.
Dove ti vedi fra una decina di anni?
Tra 10 anni avrò appena superato i 30 e mi vedo ancora in mezzo al campo a correre dietro al pallone con la stessa passione di quando ero ragazzino.
Se non fossi calciatore, saresti…?
Sarei comunque uno sportivo, perché senza l’adrenalina dello sport non riesco a stare.
Un tuo pregio e un tuo difetto?
Sono un perfezionista, e questo può essere sia uno pregio che un difetto. Un pregio perché cerco sempre la perfezione in quello che faccio ma anche un difetto in quanto riesco a trovare il pelo nell’uovo in tutte le cose.
Descriviti con tre aggettivi.
Direi determinato, professionale e altruista.
Che squadra tifi?
Inter.
Come ti concentri e ti carichi prima di ogni partita?
Prima della partita mi carico semplicemente mettendomi addosso gli “scarpini”. Una volta messi ai piedi esiste solo il calcio.
Single o fidanzato?
Fidanzato.
Silvia Galli

Leave a Reply