IL PREPARATORE DELLA CARONNESE

Giorgio Clerici: “Clima positivo, la squadra sta bene”
E’ IL TURNO DEL PREPARATORE ATLETICO ROSSOBLU
Intervista esclusiva con chi segue e prepara atleticamente la Prima Squadra
Da questa stagione alla Caronnese Giorgio Clerici – da dieci anni a fianco di mister Gatti – e’ il nuovo preparatore atletico dei rossoblu della Prima Squadra. “Una società che non ti fa mancare niente e che ti sta vicino”, cosi lui racconta le sue prime impressioni di una realtà dove ha trovato da subito serietà e passione. Uno sguardo va poi al campionato “ancora lungo e con squadre molto forti”, ai risultati, agli obiettivi e alla situazione della prima squadra, con un’attenzione particolare alla condizione fisica-atletica dei ragazzi.
Primo anno alla Caronnese, come è iniziata questa nuova avventura?
“Benissimo, anzi posso proprio dire che e’ stato un inizio ottimo. A Caronno ho trovato una società molto seria, vicina al mondo del professionismo più che a quello dei dilettanti. E’ una società che non ti fa mancare niente, che ti sta vicino. Siamo seguiti e assistiti e questo e’ molto importante anche per i ragazzi che si sentono tutelati. Lo staff è ottimo e i dirigenti con cui lavoriamo sono “alla mano” ma anche molto seri. Si fidano e ci lasciano lavorare. Questo fa la differenza”.
Lavora da anni con il mister, avete una lunga collaborazione professionale…
“Si, lavoriamo insieme da una decina di anni, è chiaro che questo è molto importante. Ci conosciamo da tantissimo, ci capiamo al volo, andiamo molto d’accordo, difficile che facciamo discussione o che abbiamo punti di vista molto diversi. A questo aggiungiamo il grande rispetto reciproco e la forte amicizia. Sono tutti ingredienti fondamentali per poter dare il meglio”.
Quali sono i punti di forza di questa squadra? Com’è il clima nel gruppo?
“Gli elementi positivi sono moltissimi. Abbiamo iniziato la stagione con unpo’ di timore perchè la squadra era quasi completamente rinnovata con molti giovani e adesso siamo ai vertici della classifica. Poi sappiamo bene che il campionato è ancora lungo, ci sono squadre molto forti e tutti sono partiti per vincere. Io sono il preparatore, non giudico il fattore tecnico-tattico, ma valuto come stanno i ragazzi fisicamente e atleticamente. Posso dire che c’è un clima molto positivo, i ragazzi sono motivati e vogliono vincere. Tra noi c’è un bellissimo rapporto, ridiamo e scherziamo ogni allenamento. Si fatica, ma con il sorriso”.
Puntare sui giovani fa parte del DNA della Caronnese. Si e’ trovato con questa filosofia?
“E’ una filosofia che sottoscrivo, abbiamo un mister a cui piace lavorare con i giovani e anche a me piace molto. E’ chiaro che quando hai il giocatore navigato, con più anni di esperienza, hai solo bisogno di mettergli a disposizione la squadra giusta. Ma i giovani corrono e hanno voglia di imparare. Poi i nostri sono validissimi e quindi ancora meglio”.
Come sta la squadra?
“Fisicamente la squadra sta bene, due domeniche fa abbiamo battuto un avversario che era primo in classifica da settimane e sul fattore fisico siamo stati superiori al cento per cento. Forse loro hanno pagato il viaggio della trasferta, ma noi siamo stati bene, pimpanti, vivaci, rapidi e la squadra ha giocato con intelligenza. Io valuto la condizione fisica, però per chi ha il timone di questa squadra conta molto anche avere dei giovani che apprendono quello che uno insegna. Da una parte c’è da insegnare come si gioca a calcio e dall’altra c’è da imparare”.
Ilenia Moracci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *