A TU PER TU CON ADRIANO GALLI

A tu per tu con il dirigente accompagnatore della Prima Squadra Adriano Galli

UNA SQUADRA COMBATTIVA. GIOVANI CARICHI E MOTIVATI!

La disamina di Galli è chiara: questa è una squadra giovane, di giocatori che hanno ancora fame

 

Da sei anni alla Caronnese Adriano Galli, dirigente accompagnatore della prima squadra, parla di questi ragazzi con una carica trascinante.  E sicuramente sono proprio loro, i giovani rossoblu, ad accendere questo entusiasmo in lui, che ogni giorno li segue da vicino. Combattivi e motivati, guidati da un vero capitano come Federico Corno. La loro forza è la fame di vincere. Parola di Adriano Galli che di questi ragazzi, ormai, è il primo grande tifoso.

 

Alla Caronnese da tanti anni, cosa può dirci di questa società?

Questo per me è il sesto anno alla Caronnese, dove sto vedendo ragazzi molto motivati e sempre concentrati. Stanno lavorando con tanta passione. In sei anni ho visto la forte crescita di questi giovani. Io oggi sono tifoso dei nostri ragazzi. Mi lego e mi rimangono attaccati al cuore. Non seguo più la squadra per cui facevo il tifo da bambino, perché oggi sono tifoso dei ragazzi che ho visto passare da Caronno. Li ho visti crescere, maturare, evolversi. E lasciatemi dire una cosa ai tifosi, ci tengo: non scoraggiatevi, continuate a venire a vedere la Caronnese, vedere una partita è anche formativo. Il calcio è il gioco più semplice del mondo, ma non si propone mai nella stessa maniera. Ogni partita ha la sua storia. E la Caronnese è una società con le idee chiare, precise, dove nulla è dovuto al caso. Niente, neanche le tende che abbiamo in segreteria (sorride ndr).

 

Ha avuto un passato di grande esperienza…

Ho cambiato tre squadre: Saronno, Uboldese e Caronno. Ho fatto la gavetta in queste squadre, ma ogni giorno c’è da imparare perché il calcio continua a cambiare, è sempre in evoluzione. Ogni domenica che vado in panchina, mi sembra la prima volta. Tensione e attenzione. Se stai attento e capisci come parlano i piedi dei ragazzi è una grande soddisfazione. Poi si può vincere o perdere, per svariati motivi. Ma se capisci il linguaggio dei piedi dei ragazzi è una soddisfazione enorme.

 

Segue la squadra molto da vicino, come la vede oggi?

Questa è una squadra super combattiva. E’ una squadra giovane, di giocatori che hanno ancora fame. Noi abbiamo puntato sui giovani, che hanno voglia di imporsi, di gloria, di soddisfazione. Hanno voglia di fare del calcio il loro vero mestiere. Questi ragazzi sono stracarichi. Sabato abbiamo fatto un’amichevole e dopo 20 minuti stavamo già vincendo 4 o 0. I ragazzi avevano tanta voglia di giocare. Questa squadra è carichissima. Ecco perché posso dire che la nostra squadra non è inferiore a quelle più blasonate che sono in testa alla classifica con noi.

 

Com’è il clima dello spogliatoio?

Unitissimo. Lo spogliatoio è capitanato dal nostro Federico Corno. E’ un vero CAPITANO, che sa come gestire un gruppo e come motivarlo. Un grande esempio. I ragazzi sono sempre molto attenti al comportamento, a fare le cose nel modo giusto. Una squadra davvero unita.

 

Come si lavora nello staff della Caronnese?

Io sono a contatto con tutto lo staff tecnico, stiamo bene. C’è un bellissimo clima, dove tutti andiamo nella stessa direzione. Uno per tutti, tutti per uno. Io in particolare lavoro a stretto contatto con Fabrizio (Volontè ndr) e con lui mi trovo benissimo. Ci dicono sempre che siamo un esempio per le altre squadre, non abbiamo mai avuto uno screzio. In generale con tutti ho un bel rapporto e si lavora bene.

 

Ilenia Moracci

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *