5G E VIRTUAL COACH

5G E VIRTUAL COACH, COME CAMBIA IL MONDO DEL CALCIO

Rivoluzione nel calcio: in arrivo il Virtual Coach in tempo reale grazie al 5G

Math&Sport vince il primo bando Action for 5G lanciato da Vodafone Italia e porterà allo stadio il Virtual Coach. Per i tifosi arriverà la Realtà Aumentata.

Preparatevi cari rossoblu, a breve partirà la sperimentazione della prima piattaforma di Intelligenza Artificiale in 5G dedicata al calcio. La nuova piattaforma sarà messa a punto da Math&Sport – startup innovativa nata dal Politecnico di Milano – con il supporto tecnico e finanziario di Vodafone. L’idea di Math&Sport è destinata a rivoluzionare il mondo del calcio. Il suo obiettivo è di portare nello stadio, in tempo reale, informazioni e indicatori di carattere tattico e tecnico che permetteranno agli staff tecnici e ai tifosi di vivere le partite di calcio in un modo completamente nuovo, sfruttando la velocità di connessione del 5G. Prima tra tante novità derivanti da questo è l’arrivo del Virtual Coach, cioè lo staff tecnico riceverà in tempo reale indicazioni su come ottimizzare la strategia di gioco o su come contrastare quella avversaria. Il Virtual Coach sarà in grado, per esempio, di identificare e segnalare cosa abbia reso efficace un’azione, fornendo misure e indicazioni su movimenti, distanza, velocità, scelte dei passaggi o livello di pressione dei giocatori. Insomma, un supporto concreto per allenatori, staff tecnico e gli stessi giocatori, in un’ottica di miglioramento della performance. L’impatto è incredibile anche per quanto riguarda i tifosi. Lo spettatore potrà guardare non solo il campo che ha davanti ma potrà vedere alcune cose che con gli occhi non sta percependo. Per esempio, potrà vedere – nel momento in cui un giocatore effettua un passaggio – tutte le altre opzioni che quel giocatore ha e qual è il rischio che si è assunto nell’effettuare quel passaggio; oppure potrà essere consapevole del livello di pressione che un giocatore sta subendo. Sarà possibile per i giocatori anche interagire esprimendo tramite like la loro opinione sulle azioni. Nel 2020 idealmente verranno installati i primi impianti 5G a Milano, comunque questo concetto è stato introdotto da Math&Sport non solo nel calcio ma anche in una serie di altri sport, fra i quali la pallavolo, il golf o il tennis. Grazie al 5G sarà varcata la nuova frontiera: quella che porta allo sfruttamento dei dati prodotti dagli spettatori, grazie a quella che si chiama fan experience. Quindi, se tutto funzionerà, stadi e palasport cominceranno a diventare concretamente delle smart arena. Intanto a Marassi, lo stadio di Genova, già da qualche settimana è possibile ordinare da bere e da mangiare ricevendo il tutto al proprio posto. E poi, grazie allo smartphone, ci si può collegare a una app per vedere la partita: si è già allo stadio, ma così si possono sfruttare tutte le inquadrature. Come se si fosse il regista del match. La tecnologia invade gli stadi, prepariamoci.

Paola Emiliani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *