LA SCUOLA DEI PORTIERI CARONNESE SEMPRE IN PRIMO PIANO

Il vivaio azulgrana presenta i suoi campioni tra i pali

I talentuosi numeri uno del futuro rossoblù protagonisti di esperienze da ricordare

 

il mondo dei portieri della Caronnese è un tema molto attuale e più che mai vivo. Per queste ragioni, infatti, si sono svolte due iniziative che hanno messo in risalto quanto la società rossoblù punti sul confronto e sulla crescita sportiva e umana dei ragazzi che ricoprono un ruolo estremamente particolare all’interno di una squadra di calcio. Lo scorso 4 gennaio 2019 i portieri Elia Visentin e Luca Rivolta della categoria Esordienti 2007 hanno partecipato insieme al loro preparatore Marco Bertossi ad una seduta di Serie D. Lo staff tecnico della Prima Squadra, in particolare i mister Mazzoleni e Carli, si sono intrattenuti con il gruppo per rispondere a tutte le domande sul mondo Serie D e sul delicato ruolo del numero uno. Per i nostri ragazzi è stato un momento memorabile: era la prima volta per loro entrare sullo stesso campo e nello stesso momento in cui i loro campioni della Prima Squadra si stavano allenando: una vera e propria emozione che ricorderanno per molto tempo (ne siamo sicuri!). Sabato 26 gennaio 2019, invece, presso il centro Easy Village di Origgio (Va), si è tenuta una lezione del corso di aggiornamento per preparatori portieri in cui per la parte pratica ha partecipato il nostro Dennis Negri dei Giovanissimi 2004 (seguito in società dal preparatore Antonio Cortese). Il relatore del corso, organizzato da mister Redaelli del Novara Calcio, è stato mister Baldanzi del Charvensod (Aosta), tecnico con pluriennale esperienza anche in settori professionistici come Fiorentina ed Empoli. Ma non ci fermiamo qui: lo scorso lunedì 4 febbraio, sempre presso il centro Easy Village è stata la volta di una nuova seduta pratica: agli ordini di mister Alborghetti del Novara Calcio si è allenato il nostro Sandro Corzani degli Esordienti 2006. Marco Bertossi, preparatore dei portieri della Caronnese nell’attività di base, ha mostrato soddisfazione per queste occasioni di crescita per i piccoli talentuosi numeri uno del futuro rossoblù: “Posso dire che queste iniziative si sono potute realizzare solo grazie ad un grande lavoro collaborativo fra Direttori Sportivi e noi quattro colleghi preparatori rossoblu che ci prendiamo cura dei giovani numero uno di tutte le categorie”, questo il suo commento.

Marco Gentile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *