SILENZIO: PARLA IL PRESIDENTE!

Il Presidente della Caronnese Augusto Reina parla di novità, entusiasmo ed aspettative della stagione appena iniziata. Un viaggio tra i colori rossoblu raccontato da chi, da anni, mette cuore e passione in questo progetto. E’ iniziata da poche settimane ufficialmente la nuova stagione sportiva 2018-2019 e come da tradizione il nostro primo protagonista rimane da sempre il Presidente della Caronnese Augusto Reina, cheabbiamo intervistato in esclusiva ai nostri microfoni

Presidente Reina, con quale entusiasmo e ambizioni avete iniziato questa nuova annata sportiva?

Abbiamo iniziato questa stagione con tanto entusiasmo, ma anche con i fatti. Un nuovo campo, un nuovo allenatore per la prima squadra e altre novità. Tutto per far fronte ad aspettative di successo. Abbiamo preparato con molta attenzione l’inizio della stagione, anche con il Vice Presidente Pirola (che all’interno del nostro Consiglio ha la delega alla Prima Squadra e alla Juniores Nazionale) che, grazie anche alla nuova esperienza acquisita, ci sta dando un grosso aiuto. Insomma, abbiamo cambiato parecchie cose.

Quali sono stati i cambiamenti più importanti?

I cambiamenti più importanti, a parte l’allenatore della prima squadra, sono legati all’ingresso di nuove figure dello staff. Nuove risorse che stanno molto vicino alla squadra. Abbiamo confermato la professionalità, la struttura e l’unione del nostro ambiente. E’ un aspetto a cui teniamo moltissimo alla Caronnese, anche nelle categorie giovanili.

A proposito, i giovani: restano centrali nel progetto della Caronnese?

Il risultato raggiunto l’anno scorso con i giovani è molto importante e il nostro obiettivo è continuare così, lo stiamo dimostrando con i fatti e non solo. La nuova struttura che stiamo sviluppando a Caronno allo stadio, infatti, verrà aperta anche ai giovani e questo è un ulteriore stimolo per tutti, per migliorare sempre. E’ importante allenarsi bene e avere tutte le condizioni per affrontare al meglio il lavoro.

Avete lavorato molto sulla prima squadra?

Molto. E cercheremo di non fare gli errori commessi in passato. Come Società abbiamo fatto degli errori, non serve ricordarli, l’importante è che noi sappiamo  bene quali sono e dobbiamo ripartire da lì.

L’esperienza ci dovrebbe aiutare a migliorare ulteriormente la nostra posizione.

Una squadra che è sempre più strutturata per traguardi ambiziosi?

Assolutamente si, è una squadra pronta a categorie più importanti. Quando potevamo fare il salto di categoria non eravamo pronti. Oggi sicuramente lo siamo, ci siamo preparati bene.  E’ un obiettivo che ci poniamo. Speriamo di fare bene e di riuscire ad avere continuità nel corso della stagione. Sappiamo che dobbiamo riuscire a superare quei momenti di crisi che abbiamo avuto negli anni passati, soprattutto nella seconda metà del campionato.

Ci sono altre novità in arrivo?

Ci stiamo impegnando molto per concludere il campo in sintetico e tutti i lavori che verranno di conseguenza. E’  la cosa principale a cui tutti stiamo lavorando e faremo presto una bella inaugurazione.

Cosa la spinge a restare ancora nel calcio e a guidare questi colori?

L’entusiasmo e la passione. E’ sicuramente un obiettivo sociale, un’ambizione. Lo e sempre stato, l’ho sempre dichiarato e ho sempre portato avanti questa mia Presidenza con convinzione. Mi auguro, ovviamente, che ci siano anche altre risorse che avanzino, la società ha bisogno di persone. Perche la storia di questi colori e ancora molto lunga.

Ilenia Moracci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *